Per la prima volta un evento di Biblioteca Vivente arriva in un carcere minorile:
lunedรฌ 27 maggio il ๐—ฝ๐—ฟ๐—ถ๐—บ๐—ผ ๐—ฒ๐˜ƒ๐—ฒ๐—ป๐˜๐—ผ ๐—ฐ๐—ผ๐—ป ๐—ถ ๐—ฟ๐—ฎ๐—ด๐—ฎ๐˜‡๐˜‡๐—ถ ๐—ฑ๐—ฒ๐—น๐—น’๐—œ๐˜€๐˜๐—ถ๐˜๐˜‚๐˜๐—ผ ๐—ฃ๐—ฒ๐—ป๐—ฎ๐—น๐—ฒ ๐— ๐—ถ๐—ป๐—ผ๐—ฟ๐—ถ๐—น๐—ฒ ๐—™๐—ฒ๐—ฟ๐—ฟ๐—ฎ๐—ป๐˜๐—ฒ ๐—”๐—ฝ๐—ผ๐—ฟ๐˜๐—ถ ๐—ฑ๐—ถ ๐—ง๐—ผ๐—ฟ๐—ถ๐—ป๐—ผ insieme ad alcuni studenti e studentesse delle scuole superiori.
Un’occasione importante di ascolto e condivisione tra coetanei, per smontare stereotipi e pregiudizi sul tema del carcere dal punto di vista dei piรน giovani.
Il progetto รจ finanziato dall’Otto per Mille Valdese, in collaborazione con ABC CITTA’ di Milano .